Le famiglie sono vicine e illuminano il Sinodo

Veglia di preghiera in comunione con il Sinodo (Parrocchia S. Croce – Fontanellato, 21 ottobre 2015)

P – Carissimi, siamo riuniti nella comunione del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

T – Amen.

Un figlio chiede ai genitori: Papà e mamma, perché questa sera siamo qui con gli altri? Che cosa facciamo insieme?

Papà e mamma: Papa Francesco che vuole bene a tutte le famiglie, ha pensato di invitare a Roma numerosi Vescovi di diverse nazioni, per dar vita ad una solenne riunione che si chiama Sinodo. Ormai da quasi tre settimane, questi Vescovi pregano insieme, riflettono, si confrontano e cercano i modi più adatti per sostenere e per comprendere meglio il grande dono della famiglia per la Chiesa e per il mondo. Desiderano aiutarci ad affrontare i problemi che incontriamo nella nostra vita.

Questo Sinodo è un avvenimento così delicato che Papa Francesco ha detto:  “Vi chiedo di pregare intensamente lo Spirito Santo, affinché illumini i Padri del Sinodo e li guidi nel loro impegnativo compito”.

Ecco perché in questo momento vogliamo pregare per loro:

LettoreTutti (cantato)
Spirito Santo, Amore del Padre e del FiglioScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, dono di Cristo RisortoScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, guida dei PastoriScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, luce di veritàScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, fuoco che riscaldaScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, vento che spinge al largoScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, fonte di comunioneScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.
Spirito Santo, sorgente di felicitàScendi su di noi,
Spirito di Dio, scendi su di noi.

Dal Vangelo secondo Luca

41I suoi genitori si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua. 42Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono secondo la consuetudine della festa. 43Ma, trascorsi i giorni, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. 44Credendo che egli fosse nella comitiva, fecero una giornata di viaggio e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; 45non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme. 46Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri, mentre li ascoltava e li interrogava. 47E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. 48Al vederlo restarono stupiti, e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo». 49Ed egli rispose loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». 50Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro. 51Scese dunque con loro e venne a Nàzaret e stava loro sottomesso. Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore. 52E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.

Parola del Signore.

T – Lode a te, o Cristo.

ACCENSIONE DEL LUME

S – Il Signore è la luce che illumina il mondo. T – Gloria gloria cantiamo al Signore (2 volte)

S – Il Signore è la luce che vince la notte. T – Gloria gloria cantiamo al Signore (2 volte)

S – Il Signore è la luce sul nostro cammino. T – Gloria gloria cantiamo al Signore (2 volte)

Omelia di Papa Francesco (clicca per leggerla)

P – Vogliamo pregare per tutte le famiglie, perché sentano sempre che Gesù cammina al loro fianco e non le abbandona mai. Non possiamo dimenticare le famiglie che non sono libere di manifestare la loro fede; quelle che sono vittime della guerra e delle più diverse forme di ingiustizia e di povertà; quelle dove si soffre per qualche malattia o perché si fa fatica ad andare d’ accordo. Preghiamo in silenzio per qualche istante.

E ora osiamo dire la preghiera che abbiamo ricevuto in dono nel Battesimo e che ci fa riconoscere tutti figli di Dio:

Padre nostro. (tenendosi per mano)

Preghiera alla Santa Famiglia 

Icona Sacra Famiglia

Icona Sacra Famiglia

Gesù, Maria e Giuseppe,
in voi contempliamo lo splendore dell’amore vero,
a voi con fiducia ci rivolgiamo.
Santa Famiglia di Nazareth,
rendi anche le nostre famiglie
luoghi di comunione e cenacoli di preghiera,
autentiche scuole del Vangelo e piccole Chiese domestiche.
Santa Famiglia di Nazareth,
mai più nelle famiglie si faccia esperienza
di violenza, chiusura e divisione:
chiunque è stato ferito o scandalizzato
conosca presto consolazione e guarigione.
Santa Famiglia di Nazareth,
ridesta in tutti la consapevolezza
del carattere sacro e inviolabile della famiglia,
la sua bellezza nel progetto di Dio.
Gesù, Maria e Giuseppe,
ascoltate, esaudite la nostra supplica. Amen.

 

Benedizione:

Il Signore Gesù, che visse con la sua famiglia nella casa di Nazaret rimanga sempre con noi, ci preservi da ogni male e ci conceda di essere un cuor solo e un’ anima sola.

T –  Amen.


Leggi la Veglia di Preghiera di Papa Francesco.


 

Iscriviti alla mailing list della Parrocchia e ricevi i testi e la notifica delle attività parrocchiali.

Rimaniamo in contatto!

Condividi sui social Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Seguici su Facebook